Sophie Mac

1971

Direttrice della società Skinexigence, Besançon

"Ciò che mi appassiona è che la pelle rappresenta una miniera d’oro per la ricerca: ogni pelle è unica e numerosi fattori influiscono su di essa."

Il mio percorso

Dirigo Skinexigence dal 2006, un’azienda che valuta l’efficacia di prodotti cosmetici e dermocosmetici e si occupa di ricerca e sviluppo nel campo della dermatologia per immagini.

Ciò che mi appassiona. La pelle rappresenta una miniera d’oro per la ricerca: ogni pelle è unica e numerosi fattori influiscono su di essa. Tutti gli studi che realizziamo si prefiggono l’obiettivo di rispondere alle necessità dei nostri clienti, dei loro prodotti e dei loro target. La nostra attività è quindi estremamente diversificata.

Il mio percorso. Una serie di opportunità e di incontri: la mia carriera si è costruita passo dopo passo. Dopo un dottorato in scienze farmaceutiche all’Université de Franche-Comté, ho lavorato come ingegnera di ricerca al Centre d’Études et de Recherches sur le tégument. Ho partecipato all’elaborazione di studi clinici nel settore della cosmetologia, degli integratori alimentari e dei dispositivi medici.

L’incontro con l’Oséo, una società privata francese con delega di servizio pubblico che finanzia le PMI, ha senza dubbio segnato una svolta nella mia carriera. Sono stata incoraggiata a realizzare il mio progetto e a creare la mia azienda grazie alle sovvenzioni per la creazione di imprese innovative. Chi mi ha sostenuta? Prima di tutto la mia famiglia: mio marito, farmacista, al quale chiedo spesso consiglio e che condivide con me le incombenze quotidiane e i miei figli, che sono la mia gioia di vivere. La mia équipe, una parte della quale è con me dall’inizio dell’avventura, e le mie e i miei clienti che, una volta creata l’azienda, hanno continuato ad avere fiducia in me.

Difficoltà, ostacoli? Dirigere un’azienda e gestire un’équipe non è sempre facile e si è spesso sotto pressione.

Sono orgogliosa del successo di Skinexigence e di poter continuare a svolgere ricerche che mi appassionano.

Questionario di Proust

Questo riquadro viene presentato nella lingua originale
Au-delà de votre profession

La peau, du fait de mon travail, la lecture, le sport (tennis, natation, volley…) mais avant tout mes 3 enfants !

Des personnes qui vous inspirent

Ma mère et une de nos clientes, retraitée de chez L’Oréal encore dans les congrès tout en gardant régulièrement ses petits-enfants. Mon père, pour sa force de travail et sa bonté. Mon beau-frère, aîné de 9 enfants, parti de Madagascar pour étudier, puis revenu pour sa carrière et aider ses proches.

Un livre & un film

Le cerveau des mères (Katherine Ellison) et La famille Bélier (Éric Lartigau).

Un modèle

Mon père pour la création d’entreprise et mes encadrant-e-s.

Un objet

Une balle qui rebondit lorsqu’elle tombe.

Une couleur

Le vert, couleur de l’espérance.

Un rêve

Que ma famille reste toujours unie et heureuse et que ma société nous permette de réaliser des recherches qui nous passionnent aussi longtemps que possible.