Sarah Hoefflin

1991

Sciatrice freestyle, Ginevra

"Ciò che mi piace e mi motiva è competere, contro me stessa e contro gli altri."

Il mio percorso

Sono una sciatrice freestyle, disciplina derivata dallo sci alpino e considerata uno sport estremo.

Adoro la mia professione e non ho mai l’impressione di lavorare quando scio. Sono sempre in viaggio. Mi mantengo grazie alla mia passione e adoro lo sci. Ogni mattina mi alzo con la voglia di mettermi al lavoro. Ciò che mi piace e mi motiva è competere, contro me stessa e contro gli altri, e fare progressi nel mio sport: ho continuamente voglia di superare i miei limiti.

Il mio percorso. Sono praticamente nata con gli sci ai piedi, grazie ai miei genitori che mi hanno portata in montagna fin da piccola. All’università ho scoperto lo sci freestyle grazie ad alcuni amici (2010-2013). Terminati gli studi ho sciato per due stagioni in Francia e durante la seconda sono stata notata dall’allenatore della squadra svizzera in occasione di una gara in Val Thorens (inverno 2015). È stato l’inizio della mia carriera di sciatrice. Posso contare sui miei genitori, sul mio compagno, su amiche e amici, sugli sponsor e sulla squadra svizzera (sia su allenatori e staff che sugli altri atleti e atlete).

Difficoltà, ostacoli? Gli infortuni. Inoltre, lo sci freestyle rimane uno sport più maschile che femminile. Se ci fossero più modelli femminili, le ragazze più giovani potrebbero rendersi conto che non si tratta di uno sport particolarmente pericoloso (non più pericoloso dello sci alpino, praticato invece da molte più ragazze).

Sono orgogliosa di aver vinto l’oro olimpico per il mio Paese, la Svizzera. Sono orgogliosa del livello raggiunto nella mia disciplina e del mio contributo allo sci freestyle. Alzandone il livello, credo di poter dare una spinta al mio sport nella giusta direzione.

Questionario di Proust

Questo riquadro viene presentato nella lingua originale
Au-delà de votre profession

Les sports de montagne (l’escalade, sports de glisse).

Des personnes qui vous inspirent

Toutes les filles qui poussent le niveau de ski en ski freestyle et Dwayne ’the rock’ Johnson.

Un film

Bohemian Rhapsody (Bryan Singer)

Un modèle

Les athlètes qui étaient déjà dans l’équipe suisse de freestyle étaient mes modèles, notamment ma co-équipière Giulia Tanno qui était alors la seule fille en équipe suisse de slopestyle.

Un objet

Mes skis

Une couleur

Le blanc

Un rêve

Continuer à gagner des compétitions dans ma trentaine.