Julie Roeslé-Fuchs

1980

Professoressa alla Haute école de viticulture et œnologie, Changins

"Un punto di forza è la mia capacità di trasmettere l’essenza del mestiere, sempre con le mani nell’uva, dalla vendemmia fino alla produzione del vino."

Il mio percorso

Sono enologa, mi sono formata in Francia e attualmente insegno tecniche di vinificazione alla scuola di Changins. Inoltre sono responsabile della cantina didattica e della vinificazione all’interno della stessa scuola.

Ciò che mi appassiona. La trasmissione delle mie conoscenze e della mia passione attraverso un insegnamento pratico alle future specialiste e ai futuri specialisti del mondo vitivinicolo è per me fonte di motivazione e ispirazione quotidiana. Così come, innegabilmente, lo sono la moltitudine di cuvée da vinificare ogni anno e il monitoraggio in collaborazione con le studentesse e gli studenti; inoltre il fatto di poter continuare a elaborare vini dedicandomi contemporaneamente all’attività didattica.

Il mio percorso. Enologa nel settore privato, ho avuto l’opportunità di coniugare l’insegnamento con la mia passione e ho deciso di raccogliere la sfida. Chi mi ha sostenuta? La persona che mi ha assunta, che ha creduto in me e mi ha dato la possibilità di sviluppare le mie capacità didattiche.

Difficoltà, ostacoli? Ogni anno produco circa 150 tini di vino e ogni tino è come se fosse figlio mio. Si tratta di un processo che richiede molto tempo, molta energia, molta passione e talvolta risulta frustrante. 15 anni fa, le donne enologhe erano ancora una minoranza. È stato per me estremamente difficile integrarmi in un nuovo Paese, la Svizzera, come donna, enologa e madre, all’epoca, di una bambina piccola.

L’orgoglio di vedere delle giovani studentesse e dei giovani studenti affermarsi nella loro attività professionale e rimanere in contatto con loro per aiutarli a realizzare con successo i loro progetti. Un punto di forza è la mia capacità di trasmettere l’essenza del mestiere, sempre con le mani nell’uva, dalla vendemmia fino alla produzione del vino. Inoltre, la mia capacità di adattamento a ogni situazione, personalità o vino da elaborare e il mio spirito organizzativo mi permettono di portare a termine i progetti pratici con le nostre studentesse e i nostri studenti.

Questionario di Proust

Questo riquadro viene presentato nella lingua originale
Au-delà de votre profession

Mes filles, la nature, la gastronomie et le sport.

Des personnes qui vous inspirent

Simone de Beauvoir et Nelson Mandela.

Un livre & un film

La vie secrète des arbres (Peter Wohlleben) et In the mood for love (Wong Kar-wai).

Un modèle

Des modèles à travers le monde par leur maîtrise de la vinification et le plaisir de déguster leurs vins.

Un objet

Le chêne

Une couleur

Le bleu

Un rêve

Repartir vinifier en Nouvelle Zélande.