Veronica Savu

1976

Cofondatrice e amministratrice di Morphotonix Sarl, Losanna

"Lavorare con le mie colleghe e i miei colleghi è un piacere e offrire soluzioni sostenibili ed ecologiche alla nostra clientela è in sintonia con i miei valori e obiettivi personali."

Il mio percorso

Sono cofondatrice e amministratrice di Morphotonix Sarl. Ho un dottorato in fisica, ma quattro anni fa mi sono lanciata nello stimolante mondo dell’imprenditoria. Oggi la nostra società, con la sua tecnologia premiata e brevettata, permette di autenticare i prodotti in modo semplice e sicuro grazie alla nanoincisione diretta.

Ciò che mi appassiona. La possibilità di avere una seconda carriera che ha poco in comune con la ricerca e lo sviluppo scientifico, i miei campi di attività fino a 38 anni. L’arte dell’interazione umana e la comprensione di quello che succede dietro le quinte, di ciò che le consumatrici e i consumatori vedono. Lavorare con le mie colleghe e i miei colleghi è un piacere e offrire soluzioni sostenibili ed ecologiche alla nostra clientela è in sintonia con i miei valori e obiettivi personali.

Il mio percorso. Dopo un dottorato in fisica a Yale, un post-doc in micro/nanotecnologia all’EPFL e all’Università di Basilea, pensavo di essere all’apice della mia carriera accademica. Avevo anche ottenuto un importante fondo di ricerca del programma Ambizione del FNS. Ma non mi bastava, avevo già bisogno di una nuova sfida. Ho potuto contare su colleghe e colleghi dell’università e su alcuni consulenti. Morphotonix non ce l’avrebbe fatta senza la mia collega, cofondatrice e amica Vaida Auzelyte. Mi hanno incoraggiata, anche emotivamente, conoscenti, sostenitori, insegnanti, consulenti, familiari, amiche e amici. E poi c’è mia figlia che mi ha ricordato com’è bella la vita, sotto tutti i punti di vista.

Difficoltà, ostacoli? Nel corso delle mie ricerche scientifiche ho avuto l’occasione di insegnare. Spero che anche nella mia carriera imprenditoriale raggiungerò un livello che mi permetterà di condividere le mie conoscenze. Gli ostacoli, per me, sono piuttosto delle sfide. Tutto dipende da come si affronta una situazione. Sono cresciuta in una famiglia affettuosa e unita, che attribuiva grande importanza all’istruzione. Quando a 21 anni sono partita, ero ben salda sulle mie gambe e non ho avuto bisogno di comprare un biglietto di andata e ritorno. Sì, nel mio lavoro sono circondata da uomini, ma dopo aver fatto l’università negli Stati Uniti mi sono abituata. Ho studiato alla Caltech e, all’epoca, l’80% degli studenti erano maschi. Oggi però le cose sono diverse, fin dai primi anni di vita. C’è speranza!

Sono orgogliosa della mia curiosità che non mi abbandona mai. Cerco di rimanere aperta e flessibile per cogliere tutto ciò che le situazioni possono offrirmi.

Questionario di Proust

Questo riquadro viene presentato nella lingua originale
Au-delà de votre profession

Ma famille, les plages et coquillages, être dans la nature, faire du ski et lire.

Des personnes qui vous inspirent

Meg Urry, première femme à occuper un poste permanent au Département de physique de Yale. Invitée à prendre le thé chez elle, elle nous a raconté comment un de ces anciens professeurs s’exclamait «Meg, mais vous voulez tout avoir ! – une famille et une carrière !» et Stephen Hawking.

Un livre & un film

J’en ai plusieurs et petite, Autant en emporte le vent (Victor Fleming).

Un modèle

J’ai plusieurs modèles tout en trouvant difficile d’essayer de s’inspirer de quelqu’un d’autre.

Un objet

Les ratons-laveurs

Une couleur

Le vernil (Vert du Nil)

Un rêve

Plus d’éducation pour un monde plus stable et plus heureux.