Irène Herrmann

1965

Professoressa all’Università di Ginevra (UNIGE), Ginevra

"La storia è una griglia di lettura della realtà che richiede curiosità e spirito critico."

Il mio percorso

Sono storica, specializzata in storia transnazionale. Cerco di comprendere e ricostruire il passato per meglio delineare il presente e preparare il futuro. Inoltre insegno: attualmente sono professoressa ordinaria alla Facoltà di lettere.

Ciò che mi appassiona. La storia è una griglia di lettura della realtà che richiede curiosità e spirito critico. Scoprire quello che non so, trovare delle risposte alle domande che mi pongo, meravigliarmi di fronte all’inventiva degli esseri umani. Il mio motore è il desiderio di saperne di più.

Il mio percorso. La mia carriera è decollata rapidamente. Dopo la tesi, però, ha subito una battuta d’arresto, al punto che non pensavo di poter restare nel mondo universitario. Per fortuna ho incontrato persone formidabili che mi hanno ridato fiducia. Alcune si sono apertamente schierate dalla mia parte permettendomi di ottenere il posto che occupo attualmente. Ho potuto contare soprattutto sul sostegno di uomini generosi e di larghe vedute che, grazie alla loro fama, hanno potuto permettersi di non curarsi delle norme sociali e delle gerarchie accademiche; su quello di alcune donne estremamente lucide rispetto alle difficoltà incontrate e anche loro abbastanza generose da condividere con me le lezioni che avevano imparato a loro spese; e ovviamente sulla famiglia.

Difficoltà, ostacoli? Per godere della libertà di essere una storica o uno storico critico, è preferibile esercitare questa professione in ambito universitario, anche se le regole accademiche sono spesso poco favorevoli alle donne dotate di spirito critico. Le rappresentanti femminili nelle posizioni più alte della gerarchia universitaria sono poche: le qualità richieste a una buona storica sono infatti in contraddizione con alcune delle caratteristiche che solitamente ci si aspetta da una professoressa svizzera.

Amo esercitare uno spirito critico ma rispettoso. Mi piace capire in che modo gli attori sociali incarnano, o meno, gli ideali loro assegnati.

Questionario di Proust

Questo riquadro viene presentato nella lingua originale
Au-delà de votre profession

Lecture, cinéma, musique, famille, ami-e-s et voyages.

Des personnes qui vous inspirent

Marguerite Cramer et Michael Freeden.

Un livre & un film

Les mémoires d’Hadrien (Marguerite Yourcenar) et Le ruban blanc (Michael Haneke).

Un modèle

A chaque étape de ma carrière, j’ai eu des modèles dont j’ai fini par détecter les inévitables failles, ce qui m’a déçue et finalement détournée de ce type d’attachement. Je préfère l’admiration, la complicité intellectuelle et l’amitié. Mais c’est peut-être un luxe.

Un objet

Un livre

Une couleur

Le rouge